Archivi categoria: BANCHETTI

Referendum sociali

Logo_referendum_sociali_verticale01

Due anni di governo Renzi hanno minato alla radice il ruolo della scuola pubblica, privatizzato i beni comuni e i servizi pubblici, aggredito l’ambiente a partire dalle trivellazioni, stroncato l’avanzamento del riciclaggio dei rifiuti per favorire le lobbies degli inceneritori. Vogliamo invertire questa tendenza, rilanciando conflitto e mobilitazione diffusi contro quelle scelte e avanzando controproposte. Da qui nasce la nostra idea di lanciare un’alleanza sociale dei movimenti: scuola pubblica, acqua, campagna contro la devastazione ambientale e comitato contro il piano nazionale inceneritori. Lo strumento referendario ci permetterà di abrogare gli elementi più pericolosi della legge 107 sulla scuola, la legislazione che consente le trivellazioni in mare e in terraferma e quanto prevede lo Sblocca Italia rispetto ad un piano strategico per nuovi inceneritori, mentre una grande raccolta di firme per una petizione popolare vuole contrastare la ripresa dei processi di privatizzazione dell’acqua e dei beni comuni. Solo facendo emergere una discussione di merito su ciascuno di questi temi e proponendo un modello alternativo delle idee di società e di democrazia; solo dando modo ai cittadini di riprendere la parola e ristabilendo il principio della partecipazione diretta e della riappropriazione della sovranità popolare sarà possibile invertire la rotta, coniugando l’interesse generale con una dimensione più sostenibile della vita di ciascuno di noi.

Vieni a firmare ad Orbassano in via Roma 47 dalle 15.30 alle 18!

NO al bollo auto su auto a gpl, metano ed elettriche

BolloAuto_28-29-thumb-560x292-54762

Vieni a firmare sabato 28/11/2015 dalle ore 15.00 alle ore 18.00

ad Orbassano in Via Roma 47

Dalla scorsa settimana è partita la raccolta firme per la petizione regionale del Movimento 5 Stelle contro il bollo auto proposto dalla Giunta Chiamparino per auto a metano, gpl, elettriche con il disegno di legge n. 166 (articolo 4 comma 3) in approvazione entro fine anno.

In cosa consiste?

Si tratta dell’introduzione del bollo auto per le autovetture alimentate, sin dalla fabbrica, a metano, gpl o elettriche dopo cinque anni dalla immatricolazione. Insomma chi ha un’auto a metano, gpl o elettrica con più di 5 anni, dovrà pagare il bollo da subito, se no al raggiungimento del quinto anno dall’immatricolazione. Oggi invece sono esentate per tutta la vita (sono esentati per soli 5 anni i veicoli con impianti a metano o a gpl inseriti dopo l’acquisto della vettura). Chiamparino pensa così di recuperare circa 30 milioni da 180 mila autovetture. 

Inquini di meno? Per la Regione non cambia nulla. 

Per noi dovrebbe essere il contrario, chi inquina di meno dovrebbe pagare di meno. Gli automobilisti che fanno scelte virtuose (e spesso più costose) per l’ambiente e la salute di tutti devono essere incentivati.

Faremo di tutto in Consiglio per fermare questo scandaloso disegno di legge della Giunta prima dell’approvazione definitiva, ma abbiamo bisogno del vostro supporto per far capire alla maggioranza Pd che non deve votarlo. Quindi abbiamo bisogno di migliaia di firme.

Presenteremo entro un mese le firme raccolte in Consiglio regionale a supporto della petizione qui sotto allegata, affinché il Consiglio e la Giunta ascoltino il parere dei piemontesi e tornino sui propri passi, ritirando o bocciando questa proposta scellerata che ostacola e disincentiva la mobilità ecologica e sostenibile.

AD ORBASSANO VOGLIONO COSTRUIRE UNA CENTRALE A BIOMASSA? PARLIAMONE!

A chi giova la centrale a biomasse prevista dall’Amministrazione orbassanese? Informazione per i cittadini sulla nuova idea dell’Amministrazione. Dite la vostra visto che a chi governa poco importa dell’opinione dei cittadini!

Sabato 08 febbraio 2014 dalle ore 9.30 alle ore 19.00 in via Roma 47 (di fronte alla gelateria “Piero”) – Orbassano

Ed ovviamente per riceve informazioni, commenti osservazioni e suggerimenti.

A sabato!

Grazie.

M5S Orbassano

AD ORBASSANO VOGLIONO COSTRUIRE UNA CENTRALE A BIOMASSA? PARLIAMONE!

Sabato 25 gennaio 2014 dalle ore 9.30 alle ore 13.00 in via Marconi  (vicino al supermercato Presto fresco).

Saremo presenti con un banchetto informativo, per parlare delle novità:
– dalla centrale a biomassa approvata in gran fretta e a notte tarda dalla maggioranza in totale non-curanza della salute dei cittadini
– alla proposta di maggioranza circa l’acqua potabile: e l’intenzione di non recepire – a distanza di due anni – la volontà popolare espressa tramite il referendum, secondo cui “L’acqua non è una merce, ma un bene pubblico!!”

E, Ovviamente, per riceve informazioni, commenti osservazioni e suggerimenti.

A sabato!

Grazie.

M5S Orbassano